• D’Inchiostro Rosa

꧁𝕋𝕖 𝕝𝕠 𝕕𝕚𝕔𝕠 𝕤𝕦𝕝 𝕞𝕦𝕣𝕠꧂

Recensione


L’amore è un sentimento tanto complesso quanto meraviglioso. Di amore si può vivere e soffrire, aver paura e cogliere coraggio. L’amore ci porta a fare follie ma anche a costruire un futuro partendo dal coraggio.

Così inizia il percorso nei nostri amici d’inchiostro: una studentessa italiana, solare e libera come l’aria, dal carattere frizzante ma anche molto inquadrato; e un professore che dalla bella Andalusia si rifugia in una terra sconosciuta ma ricca di nuove avventure e descritta in modo perfetto, minuzioso come l’immagine diretta dei nostri occhi.

La prima di tutte sta proprio nelle frasi vere che il nostro scrittore ha osservato e racconto in questo racconto costruendone una storia dolcissima coinvolgente anche grazie a una lettura scorrevole, ben delineata nei salti temporali e attenta a concentrarsi sull’aspetto interiore dei personaggi. La loro bellezza sta nell’essere a volte contorte, altre grammaticalmente scorrette ma pur sempre piene di quelle emozioni proprie di un’età magica, quella della scoperta, delle passioni folli, degli errori, complicazioni e delle decisioni.

Un amore come quello che vede protagonista la nostra amica e che fino alla fine la terrà ferma nel marciapiede opposto a quello del professore fino a quando non arriverà il momento di attraversare le strisce pedonali per trovarsi a metà strada.

In questo mix sentimentale narrato da una voce in terza persona al passato interessata a concentrare l’attenzione su entrambi in modo non alternato si fonderanno insieme emozioni, ricerche, scelte di vita, speranze future e ovviamente grandi valori come quello dell’amicizia e del sostengo fondamentale nella vita di tutti i giorni.

Pronti a partire per un viaggio fatto di capitoli brevi dove tutti i personaggi sono protagonisti?



4 visualizzazioni0 commenti

Post recenti

Mostra tutti