top of page
  • Immagine del redattoreD’Inchiostro Rosa

Intervista con… Adele Oriana Orlando ~ La bambina che voleva amare

Buongiorno lettoriiii oggi ho il piacere di presentarvi la chiacchierata in compagnia dell'autrice Adele Oriana Orlando.


Un modo per conoscere meglio la sua penna e il racconto breve edito Land Editore.


🎤 Carissima autrice, mi piacerebbe iniziare la nostra chiacchierata andando al cuore del racconto breve: quale messaggio desidera donare al lettore?


✒️ I messaggi che vorrei donare con questo racconto sono diversi: innanzitutto è un inno alla vita, invitando chi legge a prendersi cura di sé stesso o sé stessa, di curare la mente e accettare le emozioni. Poi, lo stimolo di evitare i giudizi, di impegnarsi e guardare a fondo una situazione prima di appesantirla con commenti non utili. Infine, ma di grande importanza, è l'aspetto della comunicazione, sono dell'idea che noi siamo sempre responsabili di ciò che diciamo e anche di quello che non diciamo; quindi, curare attentamente la nostra comunicazione, sono certa, potrebbe fare una grande differenza nelle relazioni. 


🎤 Il trascorso di ogni persona è in grado di lasciare qualcosa e forgiare il carattere. Secondo te quale evento passato può essere considerato la chiave del carattere della nostra amica Alice?


✒️ Quando ho scritto questa storia ho pensato di dare ad Alice due caratteristiche molto importanti, che rivedo in tante donne e in tanti uomini che ho conosciuto nella vita: la forza di andare avanti nonostante tutto e la speranza che ci sia sempre qualcosa per cui valga la pena lottare. La storia è così verosimile perché si discosta da un ideale di vita perfetta e felice sempre. Le difficoltà e la sofferenza esistono, sono una costante comune a tutti, ma il saper andare avanti e costruire la propria felicità nonostante tutto è ciò che ognuno di noi dovrebbe imparare. La vita è quel "sono felice nonostante tutto", perché nessuno è immune agli eventi avversi.  


🎤 Come scrittrice, quale personaggio è riuscito a prenderti più i pensieri a parte la nostra amica protagonista? Ti va di raccontarci di lui/lei?


✒️ In realtà mi sono sentita coinvolta da tutti i personaggi che ho creato, perché in ognuno di essi ho messo qualcosa che esiste nella società in cui viviamo. Quando ho iniziato a scrivere questo racconto, non sapevo esattamente dove mi avrebbero portato la mia testa e la mia penna, avevo solo delle "tracce" da seguire. Ogni persona è importante e così è stato per i miei personaggi: tutti loro, con i loro sbagli e le loro caratteristiche, sono esseri viventi che possono fallire o eccellere, fanno un percorso di vita condiviso o meno, ma ognuno può insegnarci qualcosa. 


🎤 Per quest’ultima domandina/non domandina, ti va di dirci i tuoi prossimi progetti librosi?


✒️ Certo, sto lavorando su più storie diverse. Mi piacerebbe poter raccontare il rapporto tra fratelli e quello delle dipendenze, sempre invitando il lettore a riflettere e mettersi in tutte le posizioni di una storia: nel personaggio, nel suo antagonista, nel suo complice e in chi semplicemente apprende. Trovo interessante poter dare a chi mi legge tutti gli aspetti di una storia e lasciare la libertà di prendere ciò che ogni persona sente di aver bisogno: un insegnamento, una consolazione, una lezione.  



Per segnalazione e recensione ⤵️


Per acquistare il romanzo ⤵️


Per conoscere meglio l'autrice ⤵️



1 visualizzazione0 commenti

Post recenti

Mostra tutti

コメント


bottom of page