top of page
  • Immagine del redattoreD’Inchiostro Rosa

Recensione - “A touch of Darkness” Di Scarlett St. Clair

Un viaggio incredibile, una coccola che ci travolge con passione trasportandoci nella meravigliosa mitologia.


𝚃𝚒𝚝𝚘𝚕𝚘: A touch of Darkness

𝙶𝚎𝚗𝚎𝚛𝚎: fantasy romance

➪ Autoconclusivo - Il primo di una serie

𝙿𝚊𝚐𝚒𝚗𝚎: 378

𝚄𝚜𝚌𝚒𝚝𝚊: 16/2/22

𝙿𝚛𝚎𝚣𝚣𝚘: eBook / cartaceo

➪(5,65)

➪(15,10)

➪ Disponibile con KU

𝙰𝚞𝚝𝚘𝚛𝚎: Scarlett St. Clair

𝙴𝚍𝚒𝚝𝚘𝚛𝚎: Queen Edizioni



𝚂𝚒𝚗𝚘𝚜𝚜𝚒:

Amare il dio degli inferi è proibito.



Persefone è la dea della primavera, ma solo di nome. La verità è che, sin da quando era bambina, i fiori si avvizziscono non appena lei li tocca.


Dopo essersi trasferita a Nuova Atene, la ragazza finge di essere una semplice giornalista mortale, in modo da poter vivere una vita senza troppe pretese.


Ade, il dio dei morti, ha costruito un impero del gioco d’azzardo nel mondo dei mortali, e si dice che le sue scommesse preferite siano quelle irrealizzabili.


Dopo un incontro con Ade, Persefone si ritrova a stringere un patto con lui, ma le sue condizioni sono impossibili: Persefone dovrà creare la vita negli Inferi o perderà per sempre la sua libertà.


Questa scommessa, tuttavia, non si limiterà soltanto a smascherare il fallimento di Persefone come dea. Infatti, mentre lei cerca di coltivare i semi che le ridaranno la libertà, sarà l’amore per il dio dei morti a crescere… Ed è proibito.


Recensione


“«Permettimi di estrarre l’oscurità che dimora in te, ti aiuterò a darle forma.»”


Potrei elencare una serie di motivi per cui leggere questo romanzo ma per scrivere il mio breve pensiero, mi dedicherò a questi tre:


  1. Se ami la mitologia

  2. Se ami emozionarti

  3. Se ami lasciarti travolgere dai personaggi.


Sono tre tematiche da non sottovalutare in quanto attraverso capitoli di media lunghezza narrati al passato in terza persona, si ha modo di accompagnare Persefone nel suo viaggio verso la quotidianità di Nuova Atene e verso quel continuo cammino di incertezza, libertà/prigione, istinto/ragione che ci fa vivere un’emozione sopra l’altra grazie anche a quei personaggi secondari, a tal punto presenti nella vicenda centrale è così ben legati con le loro parentesi da lasciarci senza fiato dall’inizio della lettura.


È un romanzo in cui l’amore non viene solo profetizzato bensì scoperto nella quotidianità, nel continuo viversi scardinando ipotesi suggestionanti, limiti imposti dagli altri e autoimposti per non lasciar andare la comfort zone, il glamour che rende divinità simili ai mortali, più liberi di lasciarsi allo sbaglio, alla trasparenza.


Ma un fiore proprio dell’Ade può mai passare inosservato?


La primavera capace di risplendere nella terra dei morti è un bene così prezioso da far scalpore, da richiamare troppa attenzione e forse anche l’ira di coloro che dovrebbero amarci ancor prima di metterci al mondo.


Un romanzo che incastra in una trama intensa situazioni quotidiane quali possono essere il tempo con gli amici, la divisione tra studio e lavoro, il bisogno di indipendenza, il primo grande amore, la prima grande delusione. La scoperta di se stessi, delle proprie forze, bisogni, voleri e le discussioni con i genitori al mito di una coppia affasciante nella suo incastro completo di luce e ombra con descrizioni perfette, dialoghi accattivanti, emozioni costanti e vicende che vi terranno incollati alle pagine dalla prima all’ultima parola.


Chicca da non sottovalutare è la possibilità di continuare il viaggio attraverso il punto di vista di Ade prima di continuare con il secondo volume della serie dedicata ai regnanti dell’Oltretomba.


ORDINE DI LETTURA


- A touch of darkness


- A touch of ruin


- A touch of malice


- A touch of chaos



Se vuoi leggere anche il punto di vista di Ade.



ADE SAGA


- A game of fate


- A game of retribution


- A game of gods


Per l'acquisto ⤵️

A touch of darkness: Amare il dio degli inferi è proibito (Ade & Persefone Vol. 1) https://amzn.eu/d/5RPfunm


2 visualizzazioni0 commenti

Post recenti

Mostra tutti

コメント


bottom of page